Ascoltando Bicocca - Riconnessioni affettive urbane

Un lavoro su e con il quartiere Bicocca che fa incontrare sociologia e teatro. Un progetto inserito all'interno di Lacittàintorno, programma di Fondazione Cariplo


L’area Bicocca è stata, negli ultimi anni, palcoscenico di una grande trasformazione urbana. Il progetto si realizza tra gennaio e settembre 2022 coinvolgendo giovani studenti, persone over60, cittadini stranieri, piccoli commercianti e artigiani in azioni concrete di risignificazione del territorio: l’obiettivo è di facilitare un processo di riconoscimento, di “amicizia” e “connessione affettiva” integrando fra loro esperienze, storie e approcci all’abitare differenti.

 

Il quartiere Biccocca ha vissuto una grande trasformazione passando da area di grandi fabbriche (Breda e Pirelli) a polo per la ricerca e l’innovazione: oggi, accanto al nuovo Ateneo dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, troviamo il Teatro degli Arcimboldi, l’Hangar Bicocca e altre forme di industria culturale connesse fra loro. In questo contesto in rapido mutamento però, recenti ricerche rilevano ancora oggi la presenza di una distanza accentuata da una parte tra gli abitanti e l’Università, dall’altra tra residenti di generazioni, provenienze e culture diverse.

Cos'è una periferia? Cos'è un margine? Quali le storie di quartiere di ieri e quelle di oggi?

Lo sguardo dell'osservatore. Il corpo nello spazio urbano. Il vivere decentrato. Il vivere in un quartiere industriale. I cambiamenti nel tempo. Dalla fabbrica all'Università, dal quartiere Pirelli al Bicocca Village. La città fantasma quando chiudono le aule…

Questi i temi del progetto che, tra gennaio e settembre 2022, diventano oggetto di esplorazione, indagine e ricerca per diversi attori sociali.

Il progetto prevede varie fasi:

  • focus group rivolti a giovani e adulti, gestiti da Università Bicocca, sull'emersione di temi a carattere socio-urbanistico che indagano da questo punto di vista le trasformazioni del territorio; 
  • laboratorio teatrale rivolto principalmente agli studenti dell’Università sul corpo nello spazio urbano, lo sguardo dell’osservatore e l’abitare decentrato;
  • interviste a cittadini over60, cittadini stranieri e piccoli commercianti, tese a raccogliere storie e punti di vista personali sui modi di abitare il quartiere, le sue trasformazioni, le relazioni sociali;
  • una passeggiata live-site-specific attraverso i luoghi simboli del quartiere dove i cittadini e gli studenti potranno essere sia attori attivi sia spettatori partecipanti guidati nella performance dalla narrazione di un’attrice.

La collaborazione con l’Università Bicocca permette di approfondire una ricerca sulla connessione e integrazione di diversi sguardi e approcci: quello scientifico accademico e quello delle azioni territoriali.

“Ascoltando Bicocca - Riconnessioni affettive urbane” si prefigge di promuovere una visione congiunta tra Università e territorio; vuole diffondere la conoscenza della storia del quartiere tra cittadini stranieri e dei neo-residenti, e viceversa far conoscere le nuove modalità di abitare questi luoghi ai residenti storici; mira a incentivare il potere di attrazione del quartiere Bicocca all’esterno dello stesso, abbattendo alcune delle barriere che ancora oggi esistono e favorendo contaminazioni, attaccamento affettivo e costruzione di identità locale nei territori che abitiamo.

Il progetto è inserito all'interno di Lacittàintorno, il programma triennale intersettoriale
di Fondazione Cariplo, dedicato alla rigenerazione urbana e volto a trasformare le periferie, a partire da Milano, in luoghi di aggregazione sociale attraverso, tra l’altro, interventi culturali e creativi.