SCHEDA SINTETICA DEL PROGETTO “Uno Spazio per Osare”

L’Associazione ‘Sorriso’ ONLUS è stata costituita da alcune famiglie nel 2000 a Cusano Milanino. Attualmente ha 198 soci e si occupa del tempo libero, dell’aggragazione e dell’inclusione di oltre 45 persone disabili maggiorenni provenienti dal territorio, dai comuni limitrofi e da Milano. Trasferitasi in Villa Bigatti nel 2014 ha messo a disposizione della comunità la propria sede, incrementato la collaborazione con il Comune, le Scuole e le associazioni del territorio, per favorire l’inclusione dei propri ‘Ragazzi’ con la creazione di una cultura attenta alla disabilità e disposta a valorizzarne le potenzialità anche con esperienze di cucina e di servizio sala.

 

PREMESSA

L’idea nasce da un’esperienza realizzata con eccellenti risultati nell’anno scolastico 2015-2016 dall’Associazione ‘Sorriso’ con tutte le Scuole Primarie, pubbliche e parificate, di Cusano Milanino per attivare azioni coordinate volte a favorire processi di coesione, inclusione e aggregazione sociale e culturale. “Uno Spazio per Osare” ne è il naturale proseguimento nell’intento di qualificare l’offerta formativa, di contribuire alla formazione civica, umana culturale degli allievi coinvolti e dei ‘ragazzi’ del ‘Sorriso’ e di conosolidare la rete di collaborazioni sul territorio.

 

La metodologia:

La progettazione partecipata e condivisa dei soggetti coinvolti (‘Ragazzi’ e Volontari del ‘Sorriso’ e docenti delle classi interessate).

 

Analisi dei bisogni:

Bisogni trasversali: proseguire e consolidare la collaborazione tra le agenzie educative del territorio; diffondere e consolidare la cultura dell’accoglieza e della valorizzazione della diversità come risorsa e non come limite; arricchire l’offerta formativa con proposte didattiche d’eccellenza.

Bisogni degli Allievi della Scuola Primaria: imparare a credere in se stessi, avere il coraggio di impostare il proprio progetto di vita su ideali e valori di rispetto, generosità, impegno, sacrificio e responsabilità.

Bisogni dei ‘Ragazzi’ del ‘Sorriso’: abbattere stereotipi e preconcetti relativi alla disabilità e al disagio; sostenere e diffondere la cultura dell’inclusione sociale e lavorativa delle persone disabili; incrementare autostima e autonomia; apprendere e utilizzare nuove tecnologie informatiche (PP e LMM).

 

Tema e strumento didattico di riferimento:

Il coraggio di osare e la conquista dello spazio da parte dell’uomo, proposti attraverso il libro di M. Aguzzi e A. Mariconti Uma, la chiocciola in orbita, Edizioni Carthusia, Milano, 2015 e concretizzati attraverso una serie azioni e di eventi che coinvolgano i ‘Ragazzi’ e i Volontari dell’Associazione ‘Sorriso’, gli Allievi e i Docenti delle classi IV e V delle Scuole Primarie di Cusano Milanino, le famiglie e le realtà presenti sul territorio.

Il volume, attualissmimo, coinvolgente e ricco di stimoli per tutti i protagonisti del progetto, prende spunto dalla recentissima esperienza di Samantha Cristoforetti a bordo dell’ISS ponendo l’equipaggio (e il lettore) di fronte alla scelta del destino di un ospite inatteso e ‘diverso': appunto la chiocciola Uma. Un’intuizione che permette di intrecciare l’esperienza di Samantha Cristoforetti con le problematiche legate alla ‘diversità’ e alla possibilità di valorizzarla se conosciuta e accostata con spirito attento e generoso. Uno strumento in cui didattica, tecnologia e umanità si intrecciano in un contesto che può aiutare gli studenti a cominciare a cercare la propria strada nella vita e forse anche nello spazio.

 

Gli attori

Assoiciazione ‘Sorriso’, è capofila e ideatrice del progetto.

Associazione Mirmica, realizzaza le azioni teatrali progettate per gli studenti e i ‘Ragazzi’ del Sorriso.

Scuole Primarie, pubbliche e paritarie, di Cusano Milanino, sono beneficiari diretti del progetto, entrando in relazione con i ‘Ragazzi’ e i Volontari del ‘Sorriso’.

ESA (European Space Agency), nella figura di Emanuela Aguzzi, si rivolgerà ai giovani delle Scuole e dell’Associazione ‘Sorriso’ attraverso il suo racconto di esperienza di vita e il contenuto del suo libro Uma, la chiocciola in orbita.

Comitato Genitori di Cusano Milanino, seguirà il progetto e monitorerà le azioni e le ricadute sui fanciulli e sulla didattica anche in un’ottica di riprogettazione futura.

Decanato di Cusano Milanino, ospiterà l’intervento di Manuela Aguzzi presso il Teatro Don Bosco di Cusano Milanino, proseguendo in tal modo nella sua azione di accoglienza e di inclusione delle persone disabili avviata attraverso l’attività oratoriana.

Anfass Nord Milano, è partner educativo in quanto condivide con l’Associazione ‘Sorriso’ il percorso formativo di molti dei suoi ‘Ragazzi’.

Associazione ‘Amici del Milanino’, è una realtà culturale con sede in Villa Bigatti, sempre vicina alle iniziative promosse dall’Associazione ‘Sorriso’, è in grado di fornire un contributo con i propri Volontari.

 

Descrizione del Progetto:

In un percorso unitario il progetto “Uno Spazio per Osare” propone esperienze diversificate e complementari volte a stimolare la curiosità e il desiderio di apprendere dei fanciulli, ad accompagnarne la crescita civica e umana, ad affrontare il tema della disabilità; nel contempo offre ai ‘Ragazzi’ del ‘Sorriso’ l’opportunità di sperimentare le potenzialità relazionali e terapeutiche del teatro, di ampliare il loro bagaglio di conoscenze sulla tematica, di apprendere le nozioni basilari per l’uso delle nuove tecnologie. Il coinvolgimento repricoco dei fanciulli delle Scuole Primarie e dei ‘Ragazzi’ del ‘Sorriso’ in ogni attività con ruoli sempre attivi e propositivi, sprona ciascuno a scoprire se stesso mentre esplora lo spazio. In questo senso l’incontro testimonianza con Manuela Aguzzia (e se possibile il collegamento in streaming con Samantha Cristoforetti) rappresenta il ‘propellente’ ideale raggiungere gli obiettivi fissati.

 

PRIMA FASE: Giugno 2016 – Settembre 2016

I ‘Ragazzi’ e i Volontari del ‘Sorriso’: scrivono il copione da rappresentare all’inaugurazione de ‘Il Giardino dello Spazio'; preparano in Villa Bigatti l’allestimento con una decina di scenografie in polistirolo ‘Il Giardino dello Spazio’ (dal mito di Icaro alla fantascienza, dalla conquista della Luna all’esplorazione di Marte); nella giornata inaugurale aperta al pubblico assicurano: accoglienza, rappresentazione teatrale, preparazione e gestione del catering, documentazione fotografica e filmica dell’evento.

SECONDA FASE: Ottobre 2016 – febbraio 2017

  1. Teatro Don Bosco: incontro-testimonianza con Manuela Aguzzi, coautrice del libro Uma, la chiocciola in orbita. Partecipano: classi IV e V delle Scuole Primarie di Cusano Miianino. L’accoglienza e l’organizzazione sono garantiti dai ‘Ragazzi’ e dai Volontari del ‘Sorriso’.
  2. Avvio nelle classi delle Scuole Primarie aderenti al progetto (15 tra IV e V per complessivi 380 allievi) della lettura guidata e dell’analisi del testo: – Uma, la chiocciola in orbita di M. Aguzzi e di A. Mariconti.

Seguendo l’esortazione di Samantha Cristoforetti ai giovani lettori a superare “ogni paura e a fare cose grandi nella vita“), l’attività didattica ed educativa prevista ai punti A e B approfondisce:

  1. Il valore della diversità. 2. La conoscenza delle tappe della conquista dello spazio. 3. Il desiderio e il coraggio di scoprire il ‘proprio’ progetto di vita.
  2. Attivazione in ogni classe di un laboratorio tematico di animazione teatrale (2 incontri di 90 minuti cadauno) in co-conduzione tra un operatore di Mirmica e i ‘Ragazzi’ e i Volontari del ‘Sorriso’.
  3. Corso di informatica per i ‘ragazzi’ del ‘Sorriso’ per l’apprendimento e l’uso di PP e LMM.

TERZA FASE: Marzo 2017

Realizzazione di elaborati, riflessioni e creazioni artistiche da parte degli allievi delle Classi IV e V incentrati sulla vicenda di Uma che, analizzati da una Commissione verranno utilizzati per allestire una mostra in Villa Bigatti.

QUARTA FASE: Aprile – Maggio 2017

‘Ragazzi’ e Volontari del ‘Sorriso’ provvedono all’allestimento della mostra, alla realizzazione di una decina di composizioni in polistirolo nel giardino di Villa Bigatti per il percorso denominato ‘L’avventura spaziale di Uma'; all’organizzazione dello spettacolo teatrale, al servizio di accoglienaa, di catering e di documentazione fotografica e filmica dei tre eventi.

QUINTA FASE: fine Maggio 2017

‘Ragazzi’ e Volontari del ‘Sorriso’ realizzano un CD con le fasi dell’intero progetto da omaggiare a ciascun allievo partecipante.

 

Tempi di realizzazione:

Giugno 2016 – Maggio 2017

 

Obiettivi:

– Contrastare il pregiudizio e lo stigma legati all’immagine della disabilità e del disagio psico-fisico.

– Incentivare e consolidare momenti di confronto e di scambio culturale, scientifico, tecnologico e artistico

– Avvicinare i giovani alla comprensione della condizione della disabilità e del disagio riconoscendone le potenzialità sociali e lavorative.

– Migliorare la conoscenza di sé, accettare i limiti e valorizzare le potenzialità

– Potenziare la conoscenze delle nuove tecnologie informatiche

– Consolidare la resilienza di fronte alle difficoltà.

– Promuovere uno scambio di competenze tra partner per organizzare e gestire eventi culturali.

– Ampliare e intensificare momenti e spazi di permeabilità tra il ‘Sorriso’ e le realtà territoriali.